*
  
*
*
*
Login 
  martedì 23 dicembre 2014 Il registro elettronico Registrazione 

Home 

 

Parliamone 

Risorse per la didattica 

Materiali LIM ed ipermedia 

Ebook free ed appunti 

Informatica 

Digital video 

Fotografia 

Florilegio di poesie 

Come faccio a... 

Pubblicazioni di Marco Farina   

 

  

Se visualizzi il portale con per una completa presentazione dei contenuti, fai click sull'icona "visualizzazione di compatibilità" evidenziata in figura. 

 

 

 

 

 

 I nostri numeri:

 

Il sito multimediadidattica.it è online da ben 15 anni; viene visitato da oltre 1000-1500 visitatori giornalieri. Il Vs. apprezzamento per noi è una grande soddisfazione e stimolo a fare sempre meglio e ad inserire contenuti di qualità.

 

Buona navigazione!

 

 

 

 

 

 


Links
Florilegio di poesie

 

 

  Una raccolta di poesie originali

di rara bellezza

 

 scritte da Ellido Farina.

  

 

F.A.Q.

 

IL LIBRO MISTO cos'è?

Le più recenti norme ministeriali prevedono che a partire dalle nuove adozioni del 2009 si possano adottare nuovi testi ogni 6 anni nella scuola secondaria di 1° grado (Legge 30 ottobre 2008, n. 169). Viene introdotta anche una nuova tipologia di libro di testo: il libro misto (Legge 6 agosto 2008, n. 133) per rinnovare il libro di testo compatibilmente con i nuovi strumenti di qpprendimento e in linea con i tetti di spesa.
I nuovi libri "misti" si compongono di una parte cartacea e di una parte digitale. La parte digitale del libro misto integra, aggiorna ed espande la parte cartacea attraverso materiali e strumenti che consentono di potenziare la didattica e di facilitare i processi di apprendimento dei ragazzi. (
allegato 1 a DM 8 aprile 2009, n. 41 allegato 1). La legge prevede una graduale transizione dai libri completamente cartacei a quelli misti entro le adozioni della primavera 2012 per l’anno scolastico 2012/2013. Inoltre (Legge 24 novembre 2009, n. 167) prevede la possibilità di cambiare l’adozione di un libro di testo non a norma anche se soggetto al blocco delle adozioni, con un libro di testo a norma e conforme alla Legge 133.

 

Il registro elettronico


Il registro elettronico, innovazione a tutto campo!

Di Marco Farina

 

Profumo, prima volta tra i banchi nella scuola dei libri fai-da-te

 

Il ministro in visita all'Itis Majorana dove i testi scono scritti dai docenti e stampati in aula per 5 euro. Ha messo in rete sessanta scuole italiane e oltre 800 docenti che collaborano via internet, sui social network ma anche attraverso le lezioni via Youtube.

Leggi l’articolo su “La Repubblica” http://bari.repubblica.it/cronaca/2011/12/13/news/profumo-26543824/

 

Il Decreto Legge 6/7/2012 sulla Spending Review non specifica il fatto che debba essere utilizzato il solo registro elettronico, non era, di fatto, possibile in un mese riuscire ad ottenere la dematerializzazione del registro cartaceo. Tale operazione sarà possibile appena sarà pubblicato il decreto attuativo e con la dotazione di un pc per classe e un tablet per ogni docente.

E’ sufficiente una sperimentazione di un 10-20% dei docenti per iniziare ad utilizzare questo potente strumento.

3 obblighi nella legge:

-ADOZIONE DEI REGISTRI DIGITALI

-COMUNICAZIONE CON FAMIGLIE

-PAGELLE ELETTRONICHE.

Non esiste un singolo tipo di registro elettronico e molti sono i servizi già disponibili, fra tante opzioni, interessante è la proposta di Spaggiari, azienda leader del settore, che fornisce il registro elettronico gratuitamente alle scuole che hanno acquistato un loro modello di registro cartaceo.

Alcuni link per rendersi conto delle varie opzioni disponibili:

https://web.spaggiari.eu/home/app/default/login.php   (il registro elettronico di Spaggiari)

http://www.istitutovolterraelia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=474&Itemid=355

http://www.izscuola.it/

http://registroelettronico.info/

http://www.scuolafamiglia.net/ http://www.scuolafamiglia.net/

http://www.liceopigafetta.it/pigafetta/regel/regel.htm

http://lnx.sinapsi.org/wordpress/2012/09/01/versione-demo-di-tiche-registro-elettronico-online/

 

Trattasi di un’applicazione web – architettura CLOUD COMPUTING, risiede su server remoto gestito da Spaggiari, cioè non c’è bisogno di installazione né di aggiornamento di hardware per la scuola. L’applicativo ha il massimo supporto tecnico per problematiche di privacy, sicurezza, tecnologia e totale compatibilità hardware con pc, notebook, netbook, lim, tablet, android, smatrphone.

Si pone l’accento sulla sicurezza e la conservazione affidabile dei dati,  importantissima in particolare quando il registro è dematerializzato.

Occorre un uso iniziale doppio di registro cartaceo ed elettronico per imparare ad usare il sistema e acquisire confidenza con il pc ad esempio per evitare che gli stessi allievi aiutino il docente non particolarmente informatizzato con conseguenti falle nella sicurezza. Con un periodo di rodaggio, una specie di “doppia circolazione”  le cose sicuramente saranno più semplici.

Sono memorizzati nel registro elettronico dati sensibili a livello di privacy che vanno protetti e gestire, in proprio, questo sistema diventa difficilissimo e presuppone uso di personale specializzato e sperimentazione protratta nel tempo, quindi è opportuno propendere per un applicativo già sperimentato ed ottimizzato.

Altro aspetto importantissimo è la compatibilità con gli hardware presenti che non sono tutti dello stesso tipo ed età; la scuola è un mondo che in questa fase di transizione deve riutilizzare le risorse hardware presenti. La sperimentazione può partire con un 10-20% di docenti che già posseggono un proprio pc o che insegnano in aule dotate di computer ed accettare un periodo di transizione dal cataceo al digitale.

Il registro elettronico deve essere user frendly per poter effettuare la transizione senza problemi e risolvere eventuali difficoltà.

Esiste anche il problema aperto delle pagelle digitali, che andrebbero firmate perché contengono dati oltremodo sensibili ed importanti, ma allo stato attuale non c’è un pronunciamento su tale tematica, sicuramente sarà contenuto nel decreto attuativo.

Il registro su piattaforma web può essere raggiunto da qualsiasi postazione/dispositivo e luogo; si accede tramite CODICE SCUOLA, UTENTE e PASSWORD; si sceglie il registro da aggiornare e si accede alla griglia degli eventi giornalieri e alle funzioni ASSENZE, LEZIONI, VALUTAZIONE, ANNOTAZIONI, PROGETTO e RELAZIONE.

Si immagina che il giornale del docente possa essere compilato fuori dalla classe, in postazioni presenti ad esempio nella sala professori, mentre il registro di classe va compilato in tempo reale. Per l’annotazione di lezioni, compiti assegnati e note si fa riferimento ad un calendario con aggiunta di una colonna nel registro e possibilità di note ed eventi multipli. Con un click si può inviare un SMS al genitore direttamente, un modo per avvicinare molto la famiglia alla scuola ed anche una scuola non organizzata può iniziare ad utilizzare la comunicazione elettronica, non serve un addetto per spedire gli SMS con le assenze giornaliere, è lo stesso docente ad inviarli.

Per adempiere alla spendig review basta che alcuni docenti utilizzino il registro elettronico e che gli sms partano immediatamente, non a giorni di distanza. La comunicazione tramite SMS è migliore rispetto a quella tramite e-mail perché i genitori hanno tutti i telefonini mentre non tutti hanno la casella di posta elettronica e controllano le e-mail.

Il registro deve essere interfacciato e sincronizzato (la funzione deve prevedere l’aggiornamento automatico dei dati con SIDI)  con il sistema dati scolastico per evitare lavoro di copiatura come per gli elenchi dei ragazzi e la ditta che fornisce il servizio registro scolastico dovrebbe essere anche nominata responsabile del trattamento dati.

Una possibilità è acquisire anche dati da file excel, se la sperimentazione interessa un numero molto ristretto di classi.

Non è chiaro ancora se la pagella elettronica verrà pubblicata sul sito della scuola o sul sito SIDI o su altro tipo di sito.

Il conteggio delle ore di assenza è automatico.

Il registro di classe è integrato in quello del docente: argomenti. Assenze, argomenti sono automaticamente riportati in tutti i registri.

Una visione settimanale del registro di classe e del registro del docente permette di visualizzare il lavoro scolastico settimanale ed il Dirigente può accedere con le proprie login e password ai registri di classe ed ai registri personali di tutti i docenti… in un certo senso il controllo è rapido e l’aggiornamento dei registri molto semplificato quindi rapidissimo.

Interessanti report ci restituiscono:

-la lista delle lezioni tenute in una classe,

-le assenze,

- le annotazioni con livello di criticità/gravità (basso, medio, alto),

mentre nel registro del docente compaiono altre informazioni come le

-le valutazioni per ogni alunno, strategie, conoscenze ed abilità  (la scala dei voti può essere personalizzata),

-programmazione disciplinare,

-relazione finale.

-Sono presenti anche funzioni utilissime ad esempio per il coordinatore di classe o altro responsabile come spedizione massiva di sms/email  (il costo degli sms sono a carico della scuola, ma il gradimento della comunicazione da parte dei genitori è alto).

Il genitore, con le proprie login e password accede alla sezione relativa alla comunicazione scuola-famiglia con assenze, voti, ritardi, comunicazioni…

IL VOTO E’ MODIFICABILE?

La scuola da pannello di controllo può decidere quando il vincolo del voto diventa non più modificabile, ad esempio dopo un giorno o dopo una settimana.

SCRUTINIO 10 e lode!

Per lo scrutinio i voti non sono più modificabili all’atto dello scrutinio ogni docente propone i voti per il periodo considerato, che sarà modificabile fino allo scrutinio. Le ore di assenza vengono conteggiate dal registro elettronico. Il docente coordinatore avrà una visione globale di tutte le proposte di voto dei vari docenti compresa anche la religione. E’ possibile anche redigere un giudizio con una serie di domande prefissate personalizzabili.

Con un pulsante “GO” si dà inizio allo scrutinio con data, ora, elenco docenti presenti. Iniziato lo scrutinio non si possono più modificare le proposte di voto, ma si possono modificare i voti durante lo scrutinio ovviamente tenendone traccia rispetto alla proposta di voto. Compare anche in automatico la media.

La tabella finale resa dal software è ciò che visualizzeranno i genitori come pagella per il proprio alunno.

La stampa del verbale dello scrutinio è automatica e personalizzabile in formato open-document e questa funzione semplifica molto le operazioni di scrutinio e verbalizzazione.

La pagella online potrebbe essere affiancata anche da una stampa direttamente in casa editrice.

 

CLASSEVIVA: piattaforma utilizzata con pc in classe meglio se specifico.

Il sistema legge il badge dell’allievo e registra l’orario di ingresso, ritardi, assenze ed il sistema stesso redige statistiche delle ore di assenza per materia.

L’argomento delle lezioni viene automaticamente registrato sul registro personale assieme alle ore di assenza.

Con un click sulla DIDATTICA accediamo ad una biblioteca con gli argomenti didattici che posso utilizzare con la LIM e l’argomento può essere allegato al registro. Da casa l’allievo può vedere i materiali allegati al registro.

Nella schermata del registro possono essere visualizzate le circolari e la segreteria avrà una conferma dell’avvenuta lettura della comunicazione.

Una agenda condivisa ospita la pianificazione delle attività di classe / verifiche / eventi / comunicazioni per i docenti…

Vi sono altre funzioni interattive che consentono di gestire la LIM e  l’hardware della cl@ssi 2.0, classe multimediale ove ogni allievo ha un pc o tablet in rete.

http://www.scuola-digitale.it/classi-2-0/il-progetto/introduzione-2/

SERVIZI ALLA FAMIGLIA

-lavoro svolto a scuola con materiali da scaricare messi a disposizione dal docente e possiblità di videoconferenza

- assenze ed assenze da giustificare

-prenotazione colloquio con docente

-possibilità anche di colloquio via videoconferenza Skype

-sportello didattico: lezioni di recupero via Skype

-materiali didattici (agenda digitale)

-Note disciplinari ed annotazioni

-bacheca

-esito scrutini

Una grande innovazione, maggiore precisione, grande qualità della comunicazione!

 

Per ulteriori approfondimenti:

  • http://www.argosoft.it/
  • http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/09/06/news/scuola_debutta_il_registro_elettronico_ma_senza_computer_dove_scriviamo_i_voti_-42036394/
  • http://www.argosoft.it/argox/scuola/didargo/didargo.php?countrytabs=0
  • Link relativi al registro elettronico
     Copyright (c) by Marco Farina Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy